Caffè

Bere una tazzina di caffè, è per molti un gesto irrinunciabile, in modo particolare in alcuni momenti della giornata. Il caffè è sinonimo di pausa, relax, incontro ma soprattutto risveglio.
Il caffè viene catalogato nella famiglia delle rubiacee, che raggruppa ben 4500 varietà tra cui 60 specie appartenenti al genere coffea; di quest’ultime, solo le prime quattro hanno però un posto di rilievo nel commercio dei chicchi di caffè: la Coffea Arabica, la Coffea Robusta, la Coffea Liberica e la Coffea Excelsa.

Caffè tipo Arabica

L’Arabica è la qualità migliore, e ci offre un caffè abbastanza dolce, molto aromatico, poco astringente e con un contenuto in caffeina molto basso. Tale tipologia di caffè è coltivata e selezionata da diversi secoli ed è sicuramente quella più conosciuta e apprezzata nel nostro paese. Di questa specie la più rinomata è la varietà “Moka”, coltivata sopratutto in Arabia, i cui grani piuttosto piccoli, hanno un intenso profumo aromatico. Il loro colore caratteristico e’ il verde rame, mentre la forma è appiattita ed allungata. Altre varietà sono la “Tipica” e la “Bourbon”.

Caffè tipo Robusta

La Coffea Robusta si differenzia dalla tipologia Arabica per i suoi grani più tondeggianti e piccolie e per la percentuale superiore di caffeina che contiene. La varietà di caffè robusta, come evoca già il nome, resiste bene al clima caldo e ai parassiti. Diffusa nei bassopiani tropicali, cresce anche in pianura e dunque in zone più agevoli da raggiungere. il patrimonio aromatico è meno complesso dell’Arabica, ciò nonostante ricopre un ruolo importante nelle miscele per il caffè al’italiana (Espresso) perchè ha un potere cremante più consistente, e per alcune selezioni (India) una bella corposità.

Caffè tipo Liberica

Proveniente dalle foreste della Liberia e dalla Costa d’Avorio, è una pianta longeva e robusta, con frutti e semi grandi quasi il doppio di quelli della Arabica. E’ una pianta che richiede temperatura elevata e abbondante acqua. I suoi chicchi, sebbene di qualità inferiore, danno un caffè profumato e gradevole.

Caffè tipo Excelsa

Scoperta nel 1904, questa specie resiste bene all’attacco delle malattie ed alla siccità. Da’ una resa molto elevata ed i grani, lasciati invecchiare, danno un caffè dal gusto profumato e gradevole, simile a quello della Coffea Arabica.